MALATTIA DI DUPUYTREN

Colpisce prevalentemente i maschi in età adulta e la sua incidenza aumenta con l’avanzamento dell’età. Si mostra con maggiore frequenza sul lato ulnare della mano.

La malattia di Dupuytren è una patologia a carico della mano caratterizzata dalla flessione progressiva e permanente di uno o più dita, ed è fra tutte le forme di deformità della mano la più comune.

CAUSE

La sua incidenza può essere dettata da:

  • elementi patologici come l’epilessia;
  • cirrosi epatica;
  • infezioni da HIV;
  • diabete mellito;
  • episodi traumatici;
  • predisposizione genetica.

SINTOMI

Per capire se si soffre della Malattia di Dupuytren i segni sono dati dalla comparsa di noduli sottocutanei, all’inizio molto sensibili agli stimoli esterni, che col tempo diventano indolori. Altre manifestazioni possono essere dei corde solide e prominenti nel palmo della mano con una flessione graduale delle dita.

TERAPIA

Le soluzioni non-chirurgiche comprendono:

  • radioterapia, che prevede l’uso di prevede l’utilizzo di radiazioni ionizzanti;
  • iniezioni di collagenasi

Se non sufficenti, si può ricorrere a trattamenti chirurgici come:

  • la fasciotomia percutanea con ago
  • la fasciotomia palmare
  • la fascectomia.

L’adozione di un trattamento piuttosto che un altro dipende esclusivamente dal risultato che viene emerso dal consulto di un medico specialistico.

Il Dr. Nicola Dau, chirurgo ortopedico e specialista in chirurgia del piede, da oltre venti anni è specialista nella correzione dell’alluce e nel trattamento di altre deformità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *